Memorie di una pendolare – Rose gialle per te

<Ciao ragazza, togliti le cuffie che almeno senti cosa devo dirti>

<Ciao dimmi>

<Vuoi una rosa?>

<No guarda mi fa tristezza comprarmela da sola su un treno vuoto>

<Non hai un bel ragazzo che te la regali?>

<Tu lo vedi?>

<No. Io non te la regalo perché sono brutto>

<Nono ma tranquillo non la voglio>

<Dai portane una al tuo fidanzato. Una rosa gialla di gelosia>

<Non sono una ragazza gelosa>

<Perché?>

<Boh perché mi fido>

<Eh ma c’è tanta concorrenza in giro>

<Eh vabeh>

<Ciao ragazza>

Ps: La rosa gialla era di un giallo brutto e malaticcio che più che “sono gelosa” sembrava dire “ho un pesantissimo virus intestinale”

Piccoli squarci di conversazioni surreali dalla nuova frontiera della vendita di fiori sintetici

Giulia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...