Oh, the water, let it run all over me

Sono in pausa pranzo a mangiare sushi d’asporto in un parco, avvolta in una specie di plaid da pic nic che mi sono comprata per ripararmi dal glaciale agosto londinese. Non esistono più le mezze stagioni e io somatizzo tragicamente con questo look da indie-nonna e una tosse tubercolotica. Ma nonostante le mie condizioni fisiche (che i miei anticorpi erano delle checchine lo sapevamo già da tempo) tutto procede magnificamente: ieri ho passato il giorno alla Tate, miglior rifugio possibile in un giorno di pioggia. Certo che se dovessi vivere qui dovrei trovarne altri perchè piove una cosa come 300 giorni all’anno e non so se riuscirei a beccarmi il faccione rosso di Andy Warhol o i video di sacchetti di plastica che volteggiano nel vuoto per così tanti giorni in stecca.

Il lavoro procede bene, sono inspiegabilmente utile alla società e mercoledì e giovedì mi mandano a parlare con un po’ di gente alla Kingston, che sono quelli che fanno gli aggeggini strani super high-tech che noi di Zaboura pubblicizziamo (loro di Zaboura pubblicizzano, mi sembra più corretto).

Casa mia sta lentamente diventando vivibile, il cesso del piano di sopra ha smesso di sgocciolare, ho sgurato i sanitari in modo da poterci anche mangiare dentro (prego Kat, prego Guy: adesso siete a posto per altri vent’anni con la questione “pulizia bagno”, vero?) e nella reggia di Camden aleggia un gradevole odore di Lavanda, grazie ad uno spruzzino che periodicamente sbuffa profumo di fiori di campo talmente potente da coprire l’odore di moquette impregnata di schifo al cheddar e altre prelibatezze: le 8 sterline meglio spese della settimana.

Il consiglio del giorno: se vi cade la salsina piccantissima verde del sushi sul computer, non raccoglietela con le mani. E se la raccogliete con le mani, dopo non grattatevi gli occhi.

Per oggi è tutto, torno alle mie pagine di excel

Giulia

About these ads

6 pensieri su “Oh, the water, let it run all over me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...